MISTERI e SEGRETI dal MONDO

Se reputi questo sito interessante, condividilo. ACCESSO MENU ARTICOLI con tasto nero a righe bianche ⬇️

MISTERI e SEGRETI dal MONDO

Se reputi questo sito interessante, condividilo. ACCESSO MENU ARTICOLI con tasto nero a righe bianche ⬇️

ANACRONISMI STRANI... LA STORIA NON HA UN PERCORSO LINEARE... 

... prosegue da PALEOCONTATTO, continua in ELETTRICITÀ ANTICA e Dei Anunnaki

 

Ogni tanto, qualche trafiletto a fondo pagina in riviste specializzate, accenna a qualche ritrovamento "scomodo" perchè non di facile interpretazione. Allora la gente comune si interessa e cerca qualche risposta in più. A volte in un sito archeologico compaiono degli oggetti che lì non dovrebbero esistere. Oggetti anacronistici, fuori tempo.

Tali oggetti vengono definiti "OOPART", acronimo inglese la cui traduzione significa appunto "manufatti, reperti fuori posto" Se volete degli esempi...

 

https://www.youtube.com/watch?v=7hDUKg73CEc

https://www.youtube.com/watch?v=tA7HfBSDesw

 

Questi oggetti vengono studiati ed analizzati e risultano il più delle volte "futuristici" per un'epoca storica lontana, dove il comune sapere non capisce come possano esistere e se e perchè vennero prodotti di sicuro non in quell'epoca. Da test di datazione si suppone quindi che non sarebbero potuti esistere nell'epoca a cui si riferiscono. Il comune sapere si interroga anche quale sia l'eventuale fine del contaminare volutamente un sito di false prove, se false fossero. Il problema è che la scienza non ufficiale ipotizza tanti eventi strani come l'esistenza e la sperimentazione di viaggi nel tempo già da diversi anni, o che tecnologie avanzatissime fossero già presenti in un passato remoto dagli ex abitanti di questo pianeta. ( teorie relative agli atlantidei o a razze umane scomparse all'alba dei tempi, dopo le ultime glaciazioni o il diluvio universale).

Personalmente, molti oggetti potrebbero essere il risultato di un pessimo scherzo e alcuni reperti dopo attente analisi sono risultati appunto dei falsi. Alcuni però incutono forti dubbi. L'esempio per me piu' bizzarro è il ritrovamento negli anni '50 di un penny d'argento norvegese rinvenuto in nord America, piu' precisamente in una baia nello stato del Maine. Venne soprannominata "Maine Penny" e risale al regno di Olaf Kyrre, re vichingo a cavallo tra il XII e XIII secolo. Ora il ragionamento spontaneo che dovrebbe sorgere é: Popoli scandinavi giunsero in nord America molto prima che Cristoforo Colombo vi pose piede per conquistarlo a nome delle cristianissime nazioni europee, eppure la storia, come la scienza viene trita e ritrita e col tempo é in continuo mutamento. Vi sono siti in continuo aggiornamento anche perchè tali fenomeni sono stati riscontrati in tutto il mondo e compaiono da diversi decenni. Non ve li citerò appositamente, vorrei che guardaste voi facendo copia-incolla su questo link qui sotto e mi diceste la vostra opinione in merito.

 

http://www.centroufologicomediterraneo.it/wp/archeologia-proibita/oggetti-fuori-tempo/

 

Buona ricerca a tutti voi cercatori di verità... Io senza tergiversare credo che siamo l'ennesima civiltà su questo pianeta e che gli Oopart siano rimasugli di società antiche ma più moderne della nostra che scomparvero come prima o poi scompariremo noi per lasciare questo pianeta ad altri... E tutto rinizierà daccapo... Altre Bibbie saranno scritte e si riscoprirà cose nuove con stupore, cose che noi abbiamo scoperto tempo fa... 

 

 

Simone Merlo

Agosto 2019

Il meccanismo di Antikythera: il primo computer della storia

 

Uno degli oggetti piú controversi di OOPart é il cosiddetto meccanismo di Antikythera. Scoperto agli inizi del ’900 da pescatori di spugne e venuto alla luce insieme ad altri oggetti di una nave romana affondata vicino all’isola greca di Antikythera, da subito accese un intenso dibattito su cos'era realmente questo oggetto, troppo strano per essere di epoca greco-romana.

Alcuni pezzi del meccanismo di Antikythera

Dopo quasi 100 anni di studi, analisi e ricerche si puó ormai dire con chiarezza che questo strumento era una sorta di planetario, composto da una serie di ingranaggi che simulavano i movimenti dei 5 pianeti conosciuti all'epoca piú la Luna, usato per prevedere con largo anticipo le eclissi ed i movimenti celesti. In un’epoca in cui la politica e l’astronomia si fondevano spesso l’una con l’altra, era di sicuro una macchina poderosa.

La grande complessità di questo oggetto ha fatto piú volte pensare che non potesse appartenere all'epoca descritta (c’é un ingranaggio di soli 5 mm. con 7 denti!) anche se le inscrizioni che compaiono sono risultate corinte, e cioé dell'attuale Sicilia. Tutto sappiamo che Archimede visse nell'isola: potrebbe essere un oggetto da lui inventato? O forse ereditato da qualche altra cultura antica magari scomparsa, tecnologicamente piú avanzata?

Resta il fatto che per trovare meccanismi cosí complessi dobbiamo arrivare fino in epoca moderna, rendendo quest’oggetto ancora piú misterioso ed intrigante.

 

Gabriele Sales

Agosto 2019

Ricostruzione del meccanismo di Antikythera, cosí come avrebbe dovuto essere all’epoca

VOLETE APPROFONDIRE?

 

Consiglio di informarvi sul professore Giorgio Pastore e di leggere i suoi libri "La ricerca della pietra filosofale" "Il temponauta" "dei del cielo, dei della terra

 

Volumi creati da anni di studi e ricerche di correlazioni dal passato ambiguo che non tutti conoscono.