MISTERI e SEGRETI dal MONDO

MENU ARGOMENTI tasto nero ⬇️

MISTERI e SEGRETI dal MONDO

MENU ARGOMENTI tasto nero ⬇️

Dopo la Morte la nostra materia torna ad essere energia...

Fantasmi ed Ectoplasmi

 

... PROSEGUE DA ARTICOLO DOPO LA MORTE ... 

Spiritismo, medium, evocazioni ... 

Da sempre si cerca di capire dopo la morte se rimaniamo sospesi nella nostrà realtà o dimensione o se attendiamo in attesa di rinascere nuovamente e riniziare tutto daccapo.

Spesso ci si interroga anche se la realtà dimensionale in cui viviamo ( e siamo intrappolati ) sia effettivamente nostra o se sia un sogno di qualcun altro. Le evocazioni servono per ricongiungere la scissione che eventi nel continuum spazio-temporale hanno interrotto.

Fotografie fine XIX secolo

 

Fotografie di medium in evocazione di spiriti o in comunicazione con essi.

Il termine ectoplasma fu coniato nel 1894 dal fisiologo francese e premio nobel Charles Robert Richet per spiegare la materializzazione di una materia gelatinosa bianca dall'odore di ozono che fuoriusciva dai medium durante delle evocazioni in sedute spiritiche. Esso scompariva alla luce. Esso compariva e perdurava scomparendo se veniva toccato. Generalmente fuoriusciva da naso, bocca e orecchie.

Mina Stinson (1889-1941) divenne famosa negli anni ’20, con il nome di “Margery”, e fu la più celebre medium americana ad essere seguita e studiata.

Gli ECTOPLASMI e lo SPIRITISMO

 

Nello spiritismo l’ectoplasma sarebbe una sostanza gelatinosa che gli spiriti secernono da orfizi diversi attraverso il ponte/media terrestre (medium) e potrebbe aiutarli a manifestarsi e a interagire con il nostro piano materiale.

UN COLLEGAMENTO FRA 2 DIMENSIONI DISTINTE

I medium sconvolsero la scienza alla fine del 1800 ma vennero molto ben documentati. I casi furono innumerevoli e studiati sul piano medico. 

Le pratiche esoteriche furono analizzate con lo scopo di interagire con le evocazioni materializzate di spiriti tormentati in altre dimensioni o nell'aldilà... 

 

Al giorno d'oggi l'inquinamento mentale è tale da additare questa pratica largamente diffusa. L'ignoto, la morte sono temi sensibili che fanno paura. Non citarli, non parlarne creano l'idea nella mente delle persone un velo protettivo come se non esistano. 

Invece esistono eccome. 

Lasciando perdere la cartomanzia e lo spiritismo da quattro soldi, esistono persone con un dono innato di poter comunicare con i defunti non ancora reincarnati e rimasti in una dimensione diversa da quelle che intendiamo. Sono persone tormentate, che non hanno risolto i loro problemi e che hanno bisogno di aiuto per potersi sbloccare ed evolvere... Il punto è essere o non essere, ciò essere materia viva o meno. Se lo spirito non  lascia completamente la materia per ritornare ad essere energia pura, allora ecco che soffre per non essere totalmente libero nella dimensione attribuita. 

Forse ci capiterà anche a noi quando lasceremo questa terra... Ci capiterà di sforzarci di farci capire da persone a noi care, di non commettere errori o imprudenze...

 

Lo spiritismo non ha niente a che vedere con i rituali satanici e la stregoneria nera, semmai cerca con il bene e la comunicazione di interagire ed aiutare animi tormentati nell'etere. Essi sono animi bloccati, non ancora pronti ad evolversi e rientrare nel mondo dei vivi. Si perché nasciamo dalla materia dei genitori ma lo spirito deriva da un'energia che viene attratta da nostre predisposizioni. Il male cercherà sempre una propensione a lui simile e altrettanto farà il bene... 

Questa tecnica che pare innata in rari individui ha il fine di aiutare, in qualche modo ha gli stessi obiettivi della magia bianca. 

 

E noi da che parte stiamo ? 

 

Simone Merlo

settembre 2019

Seduta evocativa a Torino, metà '800

Un cenno importante va fatto nei confronti dei nostri amici animali. Delle loro doti e qualità. I loro sensi e percezioni sono molto più sviluppati dei nostri, ecco perché si ipotizza che abbiano un sesto senso. Si tratta della loro capacità di intuire o anticipare determinati eventi o situazioni. Secondo questa ipotesi, sarebbero in grado di rilevare malattie, catastrofi naturali o presenze paranormali, ben oltre la mera sensibilità umana. Reagiscono quindi anticipatamente e repentinamente al loro intuito, o c'è di più?