MISTERI e SEGRETI dal MONDO

Se reputi questo sito interessante, condividilo. ACCESSO MENU ARTICOLI con tasto nero a righe bianche ⬇️

MISTERI e SEGRETI dal MONDO

Se reputi questo sito interessante, condividilo. ACCESSO MENU ARTICOLI con tasto nero a righe bianche ⬇️

Monte Musinè, Avigliana (TO) 1150 mt slm, da sempre oggetto di ricerche paranormali a seguito di strani fenomeni che fin dall'antichità si verificano nei suoi dintorni. Questa zona è stranamente oscurata da Google Earth (vedi articolo dedicato GOOGLE EARTH CENSURA)

Civiltà perduta di Rama, antichi sacrifici pagani, masche, magnetismo anomalo, avvistamenti di UFO, fenomeni naturali inspiegabili, esoterismo, tracce romane, i NO TAV oggi. Un luogo ricco di misteri

Buongiorno a tutti. Meteo e salute permettendo, presto mi recherò personalmente a camminare ed esplorare questa montagna e vi esporrò la mia umile opinione. Non sarà un'avventura stile romanzo di Clive Cussler, bensì una bella gita analitica fuori porta alla ricerca di indizi... 

Ora facciamo una breve analisi

 

Resti di una civiltà druidica o celtica pre-romana

Il paganesimo nel nord Italia precristiano

Letture consigliate 

Slides di vecchi articoli di giornale e l'incisione antica del nome Rama in un manufatto romano

EVENTI STRANI, INDIZI INTERESSANTI...

Nel 1960, avviene il primo avvistamento strano di un UFO sopra il Monte Musinè da parte di una famiglia originaria di Mathi ... 

 

CLICCATE QUI IL LINK PER IL DOCUMENTO COMPLETO:

 

https://archive.org/stream/CamminataSpiritualeSulMonteMusine/Camminata%20spirituale%20sul%20monte%20Musine%2021.9.2014#page/n15/mode/1up

 

Come da foto di articoli di giornale inseriti sopra, in realtà gli avvistamenti sono stati numerosi. Oltre a ciò si ipotizza che il monte potrebbe essere un vulcano inattivo di una composizione particolare in quanto furono numerosi gli interventi di rimboschimento durante il secolo scorso, senza successo. Gli alberi piantati spesso non attecchiscono e muoiono. Osservando il Musinè da lontano si nota come sia diverso da tutte le montagne attorno e in lontananza. Se ci si ferma ad osservarlo, si viene rapiti dal suo fascino. Siccome d'inverno si vede sorgere il sole frontalmente dalla cima, si presuppone che in passato fosse un luogo ideale di culto e un luogo mistico, ideale anche per riti e sacrifici.

In epoca romana (ai piedi vi sono i resti di una villa romana del I secolo e tracce di attività minerarie) il monte venne sfruttato per estrarre magnesite e l'opale, un raro e prezioso minerale. Da sempre quindi il Musinè desta interesse. Nel corso degli ultimi decenni sono stati avvistati dei fuochi fatui e dei fulmini globulari ed è anche il simbolo della lotta contro il progetto TAV, il traforo che congiungerebbe la tratta Torino-Lione. 

Dal versante di Caselette vi è la via di ascensione più semplice con i riferimenti cristiani di dominio. Nonostante la creazione del culto della via crucis da parte del Conte Carlo Cays a metà 800, e la presenza del Santuario di Sant'Abaco a simbolo di imposizione del cristianesimo su antichi culti celtici pagani, rimane sempre una meta trekking affascinante in mezzo alla natura e un'occasione per ritrovare indizi di un culto antico ormai estinto. O che invece viene ancora segretamente rispettato e seguito. (Teoria n.d.r. sull'attaccamento affettivo dei NO TAV) 

E chissà cos'altro... Per i temerari contattisti, è  anche una meta ideale se ben attrezzati, per una passeggiata in notturna alla ricerca di eventuali avvistamenti di UFO.

Come mai il Monte Musinè è sempre stato oscurato da Google Earth in questi anni per poi essere visionabile solo da pochi mesi? Prosegue articolo in "GOOGLE EARTH CENSURA"...

Una montagna sacra ricca di storia e di mistero

GITA SOPRALLUOGO:

 

ARTICOLO IN ELABORAZIONE