MISTERI e SEGRETI dal MONDO

Se reputi questo sito interessante, condividilo. ACCESSO MENU ARTICOLI con tasto nero a righe bianche ⬇️

MISTERI e SEGRETI dal MONDO

Se reputi questo sito interessante, condividilo. ACCESSO MENU ARTICOLI con tasto nero a righe bianche ⬇️

Infinito: concetto reale o astratto?

 

Provate un momento a chiudere gli occhi e a pensare nell’infinito... Sono sicuro che non troverete nessuna immagine, nessun esempio. Eppure il concetto di infinito é stato spesso trattato dalla letteratura, con il movimento Romantico (Leopardi su tutti), dalla filosofia (Schopenhauer) e persino dalla scienza (in matematica é legato al famoso segno ): pura speculazione o esiste ?

 

Adesso aprite gli occhi e pensate a tutto ció che vi circonda... tutto é finito, tutto quello che conosciamo ha un inizio, un apice ed una fine. La nostra vita, gli oggetti che ci circondano, tutto é nato, é stato creato per poi sparire. Persino la nostra amata Terra, il sole e l’universo son finiti, hanno un ciclo (seppur lungo) che li porterà alla trasformazione ed all’estinzione. Così succede per le altre stelle dell’Universo, che i nostri scienziati studiano quotidianamente. Non so dire chi abbia stabilito queste regole, ma se ci pensate bene é cosí...niente, per duro e resistente che sia, durerà per sempre.

Nulla é infinito. Pensateci bene...

Quest'idea iniziai a incubarla studiando in 5a elementare l'Impero Romano: la mia passione per la storia e la forte delusione per le sorti di questo impero incredibile mi portarono ad elaborare questa teoria; approfondendo poi successivamente, ho potuto constatare che lo stesso era successo per altri grandi imperi del passato, dall'Egizio al Greco, passando poi in seguito al Romano, tutti seguivano la stessa traiettoria: nascita, sviluppo, apice, declino e sparizione. E cosí continuerà a succedere, con "l'impero" americano che dovrà lasciar passo probabilmente a quello Cinese e cosí via...

Pensando poi in generale, mi sono accorto che tutto ciò che ci circonda, dalle dure roccie agli oggetti creati dall’uomo, ha una “data di scadenza”, un momento nel quale si trasforma o sparisce. Così afferma anche la Bibbia (Genesi, 3, 19)

“Memento homo quia pulvis es et in pulverem reverteris. Ricordati uomo, che polver sei e polvere tornerai”

Nulla di ciò che è sulla Terra è eterno perchè la Terra non è eterna, e ciò mi fa pensare che neanche l’Universo sia eterno, ma in costante evoluzione (una delle varie teorie spiegate dagli scienziati è che l’Universo dopo il Big Bang è in espansione ma che poi tornerà a ridursi per implodere in un nuovo inizio, come una specie di “respirazione”).

Quindi, se la Terra e l’Universo sono finiti, l’umanità é destinata a sparire? Se non lo fa da sola, autodistruggendosi, se avrà la capacità e la tecnologia necessaria, forse dovrà trovarsi un’altra “casa”, ma non potrà scappare per sempre: tutto ha un inizio, un apice, un declino ed una fine.

Sta a noi capire in che punto siamo della parabola...

 

 

Gabriele Sales

Settembre 2019

 

 

Oso aggiungere che nemmeno i sentimenti e le emozioni perdurano nel tempo... L'AMORE NON è per sempre... L'infinito è solo un concetto astratto che racchiude la speranza umana dal doversi separare da qualcuno o qualcosa in contrasto con abitudini acquisite. Perdere, o separarsi da qualunque cosa, lo percepiamo come un distacco e instabilità del nostro insieme. Ecco la nostra sofferenza. E la promessa di vita eterna è la medesima speranza religiosa per voler sperare in qualcosa che non sia nullo. Ecco l'infinito... 

NULLA È INFINITO SE NON LA NOSTRA ARROGANZA. TUTTO INZIA, TUTTO MUTA E TUTTO FINISCE. LO SPAZIO NON È INFINITO! 

 

Simone Merlo