MISTERI e SEGRETI dal MONDO

MENU ARTICOLI tasto nero ⬇️

MISTERI e SEGRETI dal MONDO

MENU ARTICOLI tasto nero ⬇️

Retrovirus HIV. Verità, menzogne, informazioni e disinformazione. Fatalità della Natura o complicità umana?

Gente competente, gente responsabile che spiega...

https://youtu.be/I-cHkqMk3ng - Tratto dal canale Psicoline Srl

1994. Dottor Robert Willner "prova" ad autoinfettarsi e spiega...

https://youtu.be/s69HgP0wiHM - Dal canale Coyote Herbs. (attualmente non reperibile in lingua italiana)

MALATTIE CREATE PER POTERLE CURARE o FATALITA' NATURALI ?

 

Immaginiamo per un momento un mondo utopico senza malattie. Bellissimo vero? Qualcuno si opporrebbe: milioni di posti di lavoro e business verrebbero a mancare nel mondo sanitario... Per non parlare dell'acuirsi del problema sovrappopolamento. 

La questione è sempre la stessa... 

Chiamiamolo causa-effetto, bilancia, pro&contro, effetto farfalla...

Ormai il sistema capitalistico affarista è talmente radicato in noi che è diventato essenziale e prioritario al punto che non riusciamo ad immaginare un futuro comune se come primo obiettivo non vi sono il lavoro e i soldi per sopravvivere. A qualunque costo è a qualunque compromesso. 

Molto probabilmente ci sono potenzialità, risorse e soluzioni ad ogni problema e malattia. Ma si tergiversa per decenni procrastinando il più possibile perché soluzioni definitive e risolute non sarebbero convenienti. Ne abbiamo già affrontato la questione in tanti articoli e su questo tema in "CANCRO BUSINESS"CIBO E LONGEVITÀ

La Natura "bilancia" automaticamente e sistematicamente un sovrappopolamento nel regno animale senza che l'uomo si scervelli per accelerare questo processo e dare il proprio contributo. 

Detto questo, chi può assolutamente dimostrare che non vi sia la complicità di organizzazioni spietate per la diffusione di malattie al fine di curarle e di infondere paura? Chi può giurare che esista un sistema che tende a indirizzare usi, costumi, mode e consumi di farmaci, integratori e quant'altro con il fine di assicurare una vita più salutare alle masse? 

Nel corso della storia, la Natura ha costantemente messo alla prova l'essere umano generando spontaneamente malattie mortali (vedere articolo PANSPERMIA COSMICA

Veniamo al tema HIV. Esso esiste ma è molto difficile contrarlo ! Le concause scatenanti sono molte:

La maggior parte delle infezioni HIV non sono accidentali. Sono causate dalla somma di cattive abitudini e stile di vita trascurato:

ABUSO DI FARMACI E PSICOFARMACI. USO DI DROGHE CHE DANNEGGIANO CERVELLO E SISTEMA IMMUNITARIO, ABUSO DI ALCOL, ETC.

Se una persona di abitudine esagera con alcolici e di recente ha utilizzato farmaci potenti e utilizza droghe, ha il 90% in piu' di possibilità di contrarre l'HIV ad esempio da un rapporto sessuale rischioso, rispetto ad una persona che non si trova nelle suddette condizioni.

L'essere umano generalmente se non debilitato è in grado di sconfiggere plurimi attacchi virali grazie ad un efficiente e adattogeno sistema immunitario. Nulla può contro squilibri di attacchi batterici, ma nella maggior parte dei casi, i virus vengono riconosciuti e distrutti dal nostro organismo naturalmente. 

Perché il retrovirus HIV no? È un organismo senziente che si è automodificato da solo dal nulla o vi può essere stata la complicità dell'uomo? 

Le malattie veneree hanno da sempre flagellato l'umanità e mietuto numerose vittime. Oggi con la medicina sono tutte contrastabili. 

Facciamo qualche passo indietro...

Torniamo ai mitici anni '60 e' 70 poiché per capire questa malattia, dobbiamo analizzare la preoccupazione per una società un po' troppo esuberante che fece storcere il naso a qualcuno per lo stile di vita che promulgava.

Sto parlando niente meno che dell'amore libero, dei figli dei fiori e di un'epoca libertina e felice. Un tempo di prosperità in cui il mondo si era risollevato dalla seconda guerra mondiale e avanzava nel boom economico. Forse tutto questo entusiasmo doveva essere frenato in qualche modo. Ed ecco arrivare i primi casi di studio su una nuova malattia che deteriorava il nostro sistema immunitario fino a dissolverlo. La morte subentra per complicanze di altre infezioni. Sul finire degli anni '70 e negli anni' 80 vi fu la fobia di contrarre L'HIV. Venne fatto passare inizialmente come una conseguenza alla morale distorta negli ambienti scambisti, nella prostituzione, nei circoli gay e in coloro che abusavano di droghe pesanti scambiandosi le siringhe.

Come se il mondo normale basato sulla rigidità classica familiare si contrapponesse alle tendenze alternative opposte, alla promiscuità, all'uso di droghe, all'omosessualità, etc. 

Ogni anno vengono annunciate nuove terapie e rimedi per bloccare tale virus in coloro che l'hanno contratto. Vengono finanziati spot, campagne di sensibilizzazione nei giovani e viene insegnato come evitare di esporsi. 

Tutto fila, tutto è politically correct

Però ovviamente qualcosa non torna...

Credo vi sia non soltanto una cura definitiva, ma vi siano i mezzi e la possibilità già da anni di immunizzare il mondo tramite vaccini. Però il mondo di pochi ha bisogno di tenere sempre viva la paura di una minaccia sempre pronta ad impaurire le masse. Qualcuno ha bisogno che vi siano numerose nascite quotidiane in paesi del terzo mondo ogni giorno, ma altrettante morti infantili e non, anche causate dall'AIDS non curato. Preciso, per i poveri e i disagiati. Per i ricchi occidentali ovviamente si. 

Capite dove voglio arrivare? La paura di questa malattia ha impiegato anni per inculcarsi nelle nostre menti; se venisse debellata, ce ne vorrebbero molti altri affinché una nuova tremenda malattia si manifesti spontaneamente dalla Natura o venga sviluppata. 

Il timore di alcune organizzazioni e Governi è l'esplosione demografica in un mondo già sovrappopolato. Se vi fossero dei vaccini efficaci contro la contrazione di malattie veneree e aids allora potrebbe scoppiare il fenomeno dell'amore libero. Disgregazione dei vincoli sacri dell'unione familiare sostenuta in primis dalla religione cristiana. I governi si troverebbero a fronteggiare spese inaudite per aiutare individui nati inesorabilmente da unioni non ufficializzate. Si temerebbe un decadimento di valori, di una società che troverebbe svago sessuale rialzando la testa dalla routine di lavoro, debiti, famiglia. La tanto odiata ed amata prostituzione prospererebbe uscendo forse dall'ombra dei tabù. Il mestiere piu' antico al mondo, che genera ogni anno miliardi di dollari come giro di affari.

Non sto asserendo che sarebbe proprio così e se lo fosse che sarebbe un mondo migliore. Sto solo immaginando e vagliando questa possibilità, leggendo fra le righe di un tema così discusso e che guardacaso, come molte notizie, riaffiora con cadenze regolari e programmate dai media un paio di volte l'anno...

Pazienti che hanno contratto l'HIV non sempre si sono aggravati con AIDS conclamato. 

Quindi cosa ne deduciamo? E' importante essere attenti e non mettere a rischio la propria e l'altrui sicurezza innanzitutto.

E' altrettanto importante sfatare un mito e vivere serenamente poiché nessuno di noi saprà mai se i dati forniti dall'OMS o dai Governi siano esatti o semplicemente "gonfiati" per intimorire. Personalmente non posso credere che si infettino centinaia di individui ogni ora nel mondo... E sappiamo tutti bene come le notizie ciclicamente vengano evidenziate in determinati periodi dell'anno dai mass media.

 

IN ATTESA DI NUOVI AGGIORNAMENTI E DI NUOVE PROVE...

 

Ancora una volta, lascio voi pazienti lettori, alle vostre deduzioni ...

 

Simone Merlo

gennaio 2020