MISTERI e SEGRETI dal MONDO

MENU ARTICOLI tasto nero ⬇️

MISTERI e SEGRETI dal MONDO

MENU ARTICOLI tasto nero ⬇️

API. Il nostro alleato naturale per sopravvivere. Sono da sempre alla base del sistema alimentare animale ed umano. E le stiamo massacrando sistematicamente per massimizzare produttività e guadagni con la scusante del fabbisogno crescente di un mondo sovrappopolato...

Da anni, nella maggior parte delle regioni cinesi e del sud est asiatico, le API sono scomparse. Non sono scappate via. Sono estinte. Nelle zone rurali più povere, si procede con l'impollinazione manuale, lenta, pericolosa e poco efficace.

Nuove aziende emergenti ne trarranno benefici. Classici mini DRONI che tutti conosciamo, verranno presto sostituiti da API robot specializzate. Il prototipo qui sopra appartiene alla Walmart. Questa misura preventiva fa supporre che il destino sia ormai scritto e scontato. Eppure io spero che queste invenzioni atte a far crescere un nuovo business, non conducano ad accelerare la loro estinzione volutamente.

Prodotti Biologici: ne siamo certi?

 

Le API ci mostrano la Verità...

 

Il nostro MONDO è irrimediabilmente compromesso. Interi ecosistemi soffrono la convivenza con l'uomo. Troppe specie importanti sono sull'orlo dell'estinzione per causa nostra. L'inquinamento ambientale si è esteso ovunque: non esiste una zona pura sulla Terra. 

Centinaia di esplosioni di test nucleari passati, migliaia di aerei sorvolano il pianeta ogni giorno. Bruciamo combustibili fossili, riversiamo elementi nocivi nelle acque, nell'aria e al suolo. 

Mi chiedo: dove sono la coltura biologica e l'allevamento sano? 

Il vento trasporta, l'acqua nel sottosuolo fluisce lontano, ciò che evapora e sale in alto, ricade insieme alla pioggia... 

I prodotti che finiscono nelle nostre tavole sono tutti contaminati. Oltre ad avere piccole percentuali di sostanza chimiche tossiche, hanno coloranti, conservanti, antimicotici, stabilizzanti e acidificanti. 

Quegli alimenti contrassegnati con la sigla BIO  hanno solo percentuali più basse di queste sostanze. Se un alimento è industriale, viene per forza raffinato e per durare il più possibile nel tempo, viene addittivato con componenti chimici. 

Nuove soluzioni alternative ci sarebbero.

Dal canale EURONEWS. Grazie ancora Davide, per il suggerimento...

BIOMONITORAGGIO AMBIENTALE CON LE API

 

Ho avuto modo di conoscere un brillante studente e apicoltore (Davide) che ringrazio per avermi spiegato e mostrato un interessante dossier informativo a cura dell' ASPROMIELE (Associazione Produttori Miele Piemonte) 

Vengono analizzati in Piemonte da anni le acque superficiali e sotterranee. I valori riscontrati sono preoccupanti. Nei rapporti emergono più di 74 sostanze tossiche e cancerogene. 

Nonostante leggi europee e di trattati internazionali, persiste la presenza di acaricidi, pesticidi ed erbicidi utilizzati per la coltivazione intensiva di frutta e ortaggi. Sostanze come alachlor, esaclorobenzene e endosulfan e glifosato. 

Il problema è che le leggi proibiscono alcune sostanze tossiche, ma sembra vi sia un disinteresse generale sull'acuirsi del problema derivante dalla miscelazione di esse in vari composti denominati in altro modo. 

Molto probabilmente il potere economico di censura di grossi consorzi e multinazionali alimentari, agrarie e farmaceutiche fa sì che ciò avvenga. 

Il dossier spiega inoltre come in decine di stazioni di monitoraggio sparse per il Piemonte, vengano studiati i tremendi effetti di queste sostanze sulle nostre amiche API. Esse stanno diminuendo drasticamente di numero ogni anno. Vi sono insetti antagonisti e parassiti che le attaccano, ma la maggior parte muore a causa dell'uomo e dei suoi comportamenti. 

Concimi chimici concentrati, fistostimolanti e pesticidi sono un veleno che non offre loro scampo. La maggior parte muore prima di rientrare negli alveari. Alcune più resistenti invece fanno ritorno e contaminano a loro volta la colonia e tutto il prodotto. 

Prodotto che poi viene mangiato da noi. 

Gli effetti sono lenti ad essere riscontrati nell'uomo. Spesso ci vanno anni. Ne parlo nell'articolo CIBO E LONGEVITÀ in questa sezione. 

Concorrono come possibili cause di proliferazione di tumori, malattie autoimmuni, sterilità, deformità nei nascituri, disturbi comportamentali e del sonno. Possono creare seri problemi neurologici e molte altre patologie. 

In California (USA) le API stanno rischiando l'estinzione. 

LEGGETE QUI:

https://www.avvenire.it/economia/pagine/morte-api-california

Facciamo molta attenzione noi per primi che siamo consumatori, a riflettere prima di scegliere di cosa nutrirci... 

L' APIS

Prove e prima sentenza storica

 

2017. Tribunale di San Francisco, California, USA. 

Un giudice onesto e coraggioso riconosce e impone all'azienda Monsanto (gruppo Bayer) di risarcire la famiglia del giardiniere Dewayne Johnson, afflitto da un tumore incurabile causato dalla prolungata esposizione nell'utilizzare erbicidi composti dal glifosato. L'enorme somma di 289 mln di dollari probabilmente servirà a far riflettere e cambiare sostanze ai produttori chimico-farmaceutici. Gli stessi che nel decennio precedente assicuravano che non erano cancerogeni né tossici. 

Lo stesso composto chimico è vietato in Italia, ma non ancora in tutta Europa. Peccato che da studi di settore sopra citati, questa sostanza è ben presente sui suoli piemontesi e non solo. 

Forse il problema è che nel mondo tutto viene visto come business e si preferisce inventare e creare lanciando sul mercato prodotti e sostanze senza aver sufficientemente dimostrato qualità e genuinità. 

A farne le spese sono sempre cittadini e consumatori ignari. 

 

 

Simone Merlo 

Articolo prosegue in " CIBO e LONGEVITA' "

 

Sunto dal servizio " LE IENE "

Video caricato da Andrea Martina