MISTERI e SEGRETI dal MONDO

MENU ARGOMENTI tasto nero ⬇️

MISTERI e SEGRETI dal MONDO

MENU ARGOMENTI tasto nero ⬇️

QUALE CALENDARIO È CORRETTO? La linea temporale dal nostro lontano passato pare sconnessa. Religioni, autorità, uomini di scienza e potere determinarono in maniera autorevole lo scandire del tempo e determinarono un principio di tutto ovviamente diverso fra etnie e razze. Nel mondo, le varie civiltà partirono a contare il tempo in maniera diversa... Quindi a che punto siamo veramente?

Il continuum temporale e i calcoli che non tornano ...

2020  (Oggi, secondo il Calendario Gregoriano, anno BISESTILE) 

SIAMO SICURI DI ESSERE NEL GIORNO, NELL'ORA E NELL'ANNO GIUSTO ?

Il TEMPO è un concetto a cui abbiamo dato un valore. Abbiamo voluto concretizzarlo per spiegare eventi naturali e cambiamenti in noi e attorno a noi. 

Ognuno di noi ha un ideale di tempo. Esso pare sfuggirci di continuo e ne desideriamo sempre  di più. Non riusciamo a trovare un equilibrio per valutarne la qualità piuttosto della quantità. 

Nasciamo, cresciamo e moriamo esattamente come qualunque essere animato. La vita di un giorno di una farfalla, è plausibile che sia da essa percepita come decenni della nostra...

VI SIETE MAI DOMANDATI SE STATE VIVENDO IN UN ANNO PRECISO ?

Passano secoli, ere, intere generazioni di scienziati, ma nessuno lo sa di preciso. Abbiamo tecnologie sorprendenti per studiare il passato, ci promettiamo si scoprire i segreti dell'universo e della nostra mente ( che tra l'altro potrebbero coincidere n.d.r.) ma dobbiamo tutti accettare che le date delle svolte epocali sono state decise a tavolino.

Di seguito analizzeremo come e perché... 

https://blog.geografia.deascuola.it/articoli/buon-anno-ma-in-quale-anno-siamo

Lo scandire il tempo e determinarlo è un'etichettatura umana ragionata sul mutare della realtà e su fattori naturali come l'alternanza fra luce e buio (giorno/notte) ma anche dal moto dei corpi celesti. La suddivisione sessagesimale deriva dal passato babilonese (civiltà sumero accadica), riadattato e accettato successivamente dall'Impero Romano.

Il nostro calendario occidentale (gregoriano) si è imposto ufficialmente e legalmente come frutto di iniziali modifiche lontane in epoca ROMANA e poi rinascimentali con l'adozione dell'anno ZERO coincidente con la presunta nascita di JAHWEH (Gesu' Cristo) Eppure per altre civiltà antiche ed etnie religiose diverse dal cristianesimo, siamo in un un anno diverso dal 2020. Ovviamente l'ANNO ZERO corrisponde ad altrettanti eventi molto importanti.

CHI DECISE LE DATE STORICHE IMPORTANTI ?

Da sempre il tempo è stato determinato scandendolo e sincronizzandolo con i moti celesti. 

Qui di seguito spiegazioni ed esempi.

Il calendario MAYA prevedeva un anno di 260 giorni.

Quello SUMERO venne riproposto come lunisolare nel calendario ebraico. 

Nella Roma imperiale, Caio Giulio Cesare, modificò il calendario, introducendo gli anni bisestili e accorciando il mese di febbraio per ricalcolare le differenze dei moti lunari e celesti e l'anno che prima di allora non era calcolato su 365 giorni ma su 304. Questo fu il calendario GIULIANO. Esso comprendeva 366 giorni per eccesso. 

Papa Gregorio XIII con decreto papale, impose nel 1582 il calendario GREGORIANO, di 365 e circa 6 ore modificando la cadenza degli anni bisestili a seguito dei nuovi calcoli e delle teorie eliocentriche supportate dagli studi astronomici dell'epoca. 

Tutti questi adattamenti furono studiati per spiegare le recessioni e i moti non circolari dei pianeti. Inoltre si doveva motivare il cambio delle stagioni e le relative date utili per i festeggiamenti religiosi che altrimenti slittavano di troppo tempo. 

E così, si decise che ogni 4 anni, al mese di febbraio, venisse aggiunto un giorno. 

Quindi viviamo 3 anni di 365 giorni e il quarto di 366 per poi riniziare daccapo... 

Una sorta di adattamento per misurare il tempo che ancora oggi è diffuso e adottato in quasi tutto il pianeta. 

Esso durerà fino a quando qualcuno non riuscirà a dimostrare il contrario o spiegherà al meglio i segreti dei corpi celesti e la vera natura di questa nostra Terra. 

Per chi volesse approfondire:

https://sdoppiamocupido.blogspot.com/2016/12/differenze-tra-calendario-gregoriano-e-calendario-giuliano.html

Per quanto riguarda le date adottate ufficialmente, anche esse sarebbero " fittizie " :

L'imperatore Costantino I detto il Grande, nel febbraio 313 dichiarò ufficiale ed unica nell'impero romano, la religione cristiana e a tavolino stabilì le date opportune per le celebrazioni ed i festeggiamenti. Si narra che ne ebbe visione sul monte Musinè (valle di Susa, Torino) Si scelse di far coincidere il tempo con la nascita di Jahweh partendo dall'anno ZERO.

Un esempio? il 25 dicembre: Natale e la nascita di Cristo. Molto probabilmente è un giorno scelto derivante dal culto di Mitra o dai riti pagani del Sole Invitto in quanto nei testi sacri si comprende benissimo che la nascita del Nazareno non era avvenuta in inverno poichè era il tempo di pascoli per le bestie e di mietere il grano. Operazioni che ovviamente non si eseguono in dicembre.

TUTTO CIO' PER RAFFORZARE LA TESI E SPIEGARE CHE OGNI DATA, OGNI INZIO, E' TALE PERCHE' E' STATO DECISO E NON DIMOSTRATO.

Se Napoleone non fosse stato fermato e avesse "francesizzato" tutta l'Europa, per noi oggi sarebbe normale essere nell'anno 227.

Se non ci fosse stata la II guerra mondiale e l'Italia fosse ancora sotto la dittatura fascista, oggi saremmo nell'annvum XCVIII ( ANNO 98 )

Il nome dei giorni della settimana nell'antichità pre-cristiana erano solo cinque, derivanti dal culto di dei diversi fra le varie civiltà. Solo in epoca romana vennero aggiunti il sabato e la domenica, cosi come i mesi di luglio ed agosto, voluti dall'imperatore Cesare Augusto in onore suo e di Caio Giulio Cesare.

Il calendario della Rivoluzione francese rimase in vigore, in Francia, dal 24 novembre 1793 al 1 gennaio 1806, quando venne abolito. Napoleone modificò i nomi dei mesi. Ad esempio Janvier (gennaio) divenne Brumaire (brumaio)

Dal 1922, anno della "Marcia su Roma" e l'avvento del fascismo in Italia, iniziò l'anno ZERO. Per cui il 1927 fu il quinto anno ( V ) ad esempio.

Datazioni storiche, unità di misura, stime e distanze temporali celesti

 

UN MONDO PIENO DI INTERPRETAZIONI

 

- Pensiamo ad un reperto archeologico di notevole importanza che viene catalogato in un'era ben distinta. In realtà potrebbe appartenere ad anni diversi, quindi ad un'epoca diversa ed essere stato "inquinato" ovvero già ritrovato in passato e nuovamente perso in altro contesto. 

- Pensiamo alle stime sulle datazioni al radio-carbonio, che possono avere un margine di errore fino al 10%

- Ragioniamo come le unità di misura vengono rapportate ma valutate diversamente.  Non siamo nemmeno universalmente d'accordo come misurare spazio, velocità, peso, forza, etc. Nell'antichità ne esistevano tantissimi di modi. Oggi parliamo di nodi, miglia terrestri, miglia nautici, piedi, pollici, metri, chilometri, once, libbre, etti, chili, cavalli, kilowatt, etc... 

- E lo spazio? Distanze  fisiche talmente ampie che si misurano con il tempo che impiega la luce a percorrerle. Si ipotizzano già da tempo velocità superiori dette superluminali, quindi come si farà a calcolare tempo e spazio in un modo veramente unico e condivisibile dato che tutto "sarebbe relativo"? 

Lo scorrere del tempo è soggettivo e ognuno di noi col proprio corpo, con i sensi e lo stato d'animo lo percepisce in maniera diversa, ogni singolo giorno. In un altro universo, con altri sistemi, la nostra vita media di 80 anni potrebbe essere decuplicata. Sarebbe la stessa essenzialmente, ma valutata e dichiarata di 800 anni... 

(un po' come Noé ed altri antichi profeti biblici) 

Solo il nostro cuore con il suo battito, ci offre un ritmo, una cadenza perfetta e ci fa apprezzare questo mondo che sempre rimarrà un calderone di misteri... 

Di recente sono state scoperte tribù indigene completamente isolate dal resto del mondo. Quante ancora ne scopriremo? Loro vivono in simbiosi con la natura. Che forma assume il tempo per loro? Come viene scandito? Come la nostra civiltà agli albori? Alla loro vista, noi siamo apparsi forse esseri dal futuro o come una minaccia extraterrestre...

Strano questo orologio vero? Il sistema orario anglosassone prevede 12 ore (e negli orologi analogici che possediamo è così) mentre quello legale è di 24 ore. Il mondo non è d'accordo sulla suddivisione temporale, quindi quale è corretto? Ogni nazione scandisce un orario in maniera diversa. Esempio le 15:15 come orario ha molti modi per essere enunciato. In Italia diremmo a voce: "sono le tre e un quarto". Difficilemente diremmo: "sono le quindici e quindici" e non diremmo mai: "sono tre quarti prima delle sedici"

Nel nostro mondo si è sempre usata l'ora solare locale. Per semplificarne l'uso in termini legali, economici e sociali, vennero adottati i FUSI ORARI, determinati dalla suddivisione in meridiani. A Torino siamo a GMT+1 rispetto allo zero di Greenwich. Ecco una decisione ancora una volta arbitraria. L' ora standard universale cambia rispetto al divenire del tempo reale? Abbiamo deciso che il lontano oriente è avanti a noi di diverse ore ovvero di un giorno. Buio o luce diurna suddividono le ore, ma non indicano uno stesso lasso di tempo? Alle ore 6,00 di mattina, negli Usa è la notte del giorno prima. A mezzogiorno, è mezzanotte passata in Nuova Zelanda, quindi un giorno in avanti. Eppure passato, presente e futuro si fondono insieme in un unico momento. Il tempo è multidimensionale...

Longitudini e Latitudini in una cartografia azimutale piana, usata meteorologicamente, militarmente e per le trasmissioni. La notte a destra corre dietro al giorno e il Sole determina le ore con il suo spostamento. Eppure ovunque nel mondo ogni singolo istante non è il medesimo. Concettualmente si, legalmente no.

Sillogisticamente non fa una piega...

T E M P O M U L T I D I M E N S I O N A L E

 

Tecnicamente il divenire viene rappresentato con una linea retta dove il PASSATO anticipa il PRESENTE, e quest'ultimo precede il FUTURO

 

passato ➡️ presente ➡️ futuro... 

E SE NON FOSSE COSÌ ?

Lasciando perdere la fisica classica e quella quantistica, vi sono svariati modi grafici per rappresentare la percezione del tempo... 

IL TEMPO NELLO SPAZIO O IN ALTRE MULTIDIMENSIONI PER ME NON E' RAPPRESENTABILE SCHEMATICAMENTE O DA NESSUNA FORMA REGOLARE RICONOSCIUTA, NE' DA PROPORZIONI GEOMETRICHE.

IL TEMPO E' MULTIDIREZIONALE (MULTIVERSO) SEMPRE E OVUNQUE IN MOMENTI E LUOGHI DIVERSI MA CONTEMPORANEAMENTE. ESSO ACCELERA E RALLENTA PER UNA SERIE DI CONCAUSE UNIVERSALI CHE ANCORA NON CONOSCIAMO.

IL PASSATO, IL PRESENTE ED IL FUTURO NON SI RINCORRONO, NE' SI ALTERNANO. ESSI SI FONDONO IN FLUSSI (MOMENTI) . TUTTO IL PASSATO E' SIA NEL PRESENTE CHE  È GIA' FUTURO. TUTTO IL FUTURO DETERMINA A SUA VOLTA CIO' CHE E' E SARA' PASSATO. IL PRESENTE E' COME SE NON FOSSE MAI ESISTITO.

 

Impossibile non rimandarvi a questo punto agli articoli:

" VIAGGI nel TEMPO "  e  " TELETRASPORTO " nella sezione: PROSSIMO FUTURO

 

 

Simone Merlo

febbraio 2020

Il PRESENTE potrebbe non esistere. Potrebbe essere una proiezione "materialistica" di cui abbiamo bisogno per incollarci alla realtà. Una sequenza di attimi ed eventi che sono già intrappolati nel passato e che ci proiettano in realtà future...

Isla Canaria, Spagna. Lo sfondo del tramonto in timelapse davanti al telescopio. Ecco il senso del "tempus fugit"... Forse è proprio questo il bello: il godersi la naturale imprevedibilità che suscita stimoli e reazioni. Imbrigliare il tempo in meccanismi forzati ci porterà a perdere le emozioni che ci rendono vivi e liberi... E voi cosa preferite? La monotonia di schemi fissi e precisi o il brivido dell'improvvisazione e il fascino dell'ignoto?

DATE RARE - NUMERAZIONI ECCEZIONALI

 

Questo articolo cade in un giorno preciso... 

02 - 02 - 2020 ( sempre secondo l'imposizione dell'attuale calendario Gregoriano) 

Domenica 2 febbraio 2020 è una data palindroma, cioè che si può leggere da sinistra a destra e viceversa: 02.02.2020 in tutto mondo, anche dove (a differenza nostra) si annota prima il mese del giorno. (esempio negli Stati Uniti) L'ultima volta risale al lontano 11 novembre 1111 e la prossima volta sarà il 22 - 02 - 2022... 

 

Simone Merlo

due febbraio duemilaventi