MISTERI e SEGRETI dal MONDO

MENU ARGOMENTI tasto nero ⬇️

MISTERI e SEGRETI dal MONDO

MENU ARGOMENTI tasto nero ⬇️

La nostra civiltà si trova ad un bivio. La nostra epoca subdola ci sta consumando inutilmente energie. Dove andremo?

L' ASCESA, L' EQUILIBRIO, LA CADUTA

 

Sappiamo veramente capire a che punto siamo arrivati ? 

Una lenta cecità progressiva ci affligge, aggravandosi nei secoli... Siamo sempre gli stessi...

DOVE VIVIAMO ?

Un mondo che fu perfetto ed ora è malato. Rovinato ed alterato dall'insistenza dei nostri comportamenti distruttivi. 

Inquinamento, nucleare, elettromagnetismo, chimica e guerre che ci condurranno alla rovina... 

Le masse seguono ignare loro stesse, manovrate da governi a loro volta diretti da pochi sconosciuti nell'ombra... 

Chi ci guida verso il futuro maschera bene le clausole e gli schemi economici.

INVIDIA - PREVARICAZIONE - RICATTI COMMERCIALI - RANCORE - DOPPI, TRIPLI E QUADRUPLI GIOCHI - VIOLENZA OCCULTA - RAPIMENTI - SPIONAGGIO - INDEBITAMENTI NAZIONALI PILOTATI - SFRUTTAMENTO - SCHIAVITU' LEGALIZZATA - EGOISMO - SMODATA COMPETIZIONE - RICATTI -  DEMAGOGIA - INFORMAZIONE CONTROLLATA - CENSURA MASCHERATA - IPOCRISIA - TERRORISMO PSICOLOGICO E NON - altro ?!?

Un mondo che vanta il libero mercato e la globalizzazione distruggendo storia e sovranità dei paesi, mettendo in competizione governi, aziende e persone e  facendoli spingere al limite fisico e mentale. 

Tutto è esasperato, tutto è rapido, frenetico e ossessivo.

Pochi tentano di contrastare e denunciare questo SISTEMA che ci ha divorato da dentro. Questo  SISTEMA sta distaccando la spiritualità dell'individuo, il buonsenso e l'amore, creando una voragine insaziabile di sfida, gli uni contro gli altri.

Questo argomento è affrontato in diversi articoli nella sezione COMPLOTTO GLOBALE.

Apriamo gli occhi, i nostri poveri occhi inebetiti dalla troppa televisione, dai troppi videogames, dai social, da tutto ciò che sembra appagarci e farci rilassare, ma è esattamente il contrario. Tutto ciò ci sta limitando, ci fa innovervosire, ci stressa. Soprattutto ci fa occupare appositamente il nostro poco tempo libero. E noi non facciamo che lamentarci che non ci basta mai. Tutto scorre troppo rapidamente... Questa imposizione ci tiene impegnati e ci indebolisce lentamente, come una malattia. Il poter comunicare liberamente in ogni secondo della nostra vita non è piu' potenzialità e libertà. E' ossessione, è una droga che tiene il cervello troppo attivo. Troppi INPUT tutti insieme e ripetitivi non ci fanno bene. Sapete benissimo a cosa alludo. Alle costanti notifiche di mail, di whatsapp, dei vari social network... Se ne parliamo a voce  con qualcuno siamo però subito pronti e lucidi a sottolineare con fervore che non è così e che basta sapersi ponderare... (  MECCANISMO AUTOMATICO DELLA DIFENSIVA e DI RISULTARE SUPERIORE ALLA QUESTIONE ) E subito dopo, dentro  di noi sappiamo che è vero e che il TEMPO ci sta sfuggendo via... 

Non sono nessuno, ma è caduto il velo dai miei occhi e noto un mondo " inchinato " sempre su smartphone e tablet. Un mondo che tiene troppo la testa china, anzichè godere del contatto sensoriale di cui siamo dotati.

I rapporti si logorano, si moltiplicano, si creano e distruggono. Tutto è esasperatamente veloce, tutto è complicato e tremendo. La tecnologia non sempre è una bene. La tecnologia aiuta, ma essendo troppa, ci rende pigri, demotivati e schiavi. Ci fa perdere interesse per questioni "alte" e per temi importanti. 

SPERO IN UN FUTURO MIGLIORE, IN UNA INVERSIONE DI ROTTA ...

 

La prossima ERA non potrà essere cosi: dovrà essere meglio di cosi !

 

 

Simone Merlo

febbraio 2020

Stereotipo? Esagerazione? Sempre più individui cadono nell'eclissarsi individualmente fra serie TV, social, gaming... Ciò porta squilibrio nei rapporti interpersonali e familiari. È preoccupante perché ne siamo consapevoli e affermiamo che possiamo smettere quando vogliamo: esattamente come una droga...

AMITAV GHOSH "La grande cecità". E' una riflessione obbiettiva sullo sconto che stiamo iniziando a pagare per i nostri comportamenti. Un monito per cambiare, per le future generazioni. Un altro avviso che ci fa riflettere tanto quanto Greta Thunberg a suo modo o il Dalai Lama...