MISTERI e SEGRETI dal MONDO

MENU ARGOMENTI tasto nero ⬇️

MISTERI e SEGRETI dal MONDO

MENU ARGOMENTI tasto nero ⬇️

Fin dall'antichità, il cannibalismo ha avuto motivazioni profonde.

CIBARSI DI SANGUE E CARNE UMANA

 

L' Antropofagia ( conosciuta da tutti come "CANNIBALISMO) è una pratica che non si è mai estinta del tutto e che ha avuto dei picchi esponenziali durante il corso della storia. 

È un taboo anche questo argomento, soprattutto se analizzato dal punto di vista religioso-occidentale. 

Perché si mangia la CARNE UMANA ? 

Scopriamo insieme i motivi:

1) TURBE PSICHICHE DI SERIAL KILLER

2) NECESSITÀ ESTREMA DI SOPRAVVIVENZA IN DETERMINATE CIRCOSTANZE

3) RITUALI SPIRITUALI DI TRIBÙ INDIGENE

4) ESOTERISMO, CULTO DI SATANA, RITI DI INIZIAZIONE E DI DOMINAZIONE

5) EMATOFAGIA cioè bere sangue associato a pratiche sessuali o per necessità come nella malattia di Reinfeld o per chi soffre dell'esposizione ai raggi UV ( xeroderma pigmentosa ). Quindi i Vampiri sarebbero giustificati...

6) ANTIQUATE PRATICHE MEDICHE

Nel XIV è XV secolo, in Europa, per curare alcune malattie, si usava cospargersi con la MUMIA, un unguento ricavato dai cadaveri mummificati. Alcuni rimedi contro la febbre, prevedevano i salassi. Per curare l'epilessia, si beveva sangue.

Serial Killer e criminali particolarmente violenti. Essi hanno commesso crimini efferati, dissezionando, scarificando e talvolta praticando cannibalismo.

CRIMINALI

 

Molti " MOSTRI " furono fortunatamente catturati ma ne esisteranno sempre. 

Il famoso "MACELLAIO DI CLEVELAND" fu uno di questi... 

Essi sono individui affetti da psicopatologie o vittime a loro volta di traumi spesso infantili subiti a livello domestico. Alcuni risultarono affetti da bipolarismo, altri schizofrenici, altri semplicemente sadici, violenti e vendicativi. Vi furono casi in cui questi serial killer affermarono di essere stati consigliati da voci interiori, da Dio, da Satana o da altri mostri. 

Putroppo divennero famosi:

VINCENZO VERZENI, ENRIQUETA MARTÌ, KARL DENICE, FRITZ HAARMANN, ALBERT FISH, JEFFREY DAHMER, ANDREJ CIKATLO, ARMIN MEIWES, JURJ MOZNOV e molti altri che di sicuro ho dimenticato. 

Il Dr. Hannibal Lecter, tratto da "Il Silenzio degli Innocenti" 1991

FILMOGRAFIA

 

Come la narrativa, il CINEMA ha voluto affrontare temi scottanti suscitando emozioni forti. Mi riferisco in particolar modo al genere HORROR che dagli anni '70 ha iniziato a sconvolgere il pubblico di grande e piccolo schermo. I temi sono molteplici. 

Sul tema CANNIBALISMO sono tremendi i film celebri come:

CANNIBAL HOLOCAUST - CANNIBAL FEROX - DELICATESSEN - L' INSAZIABILE - WRONG TURN - RAW e IL SILENZIO DEGLI INNOCENTI e molti altri minori o di serie B.

Gli effetti speciali, migliorati negli ultimi anni, rendono cruenti e realistici tali pratiche al punto che alcuni spettatori scioccati, non riescono a terminare la visione. 

LE CARESTIE - ISTINTO di SOPRAVVIVENZA -

 

In passato, per fronteggiare gravi carestie e ottenere nuovamente il favore degli DEI, l'uomo ha sacrificato l'uomo e se ne è cibato. Ne abbiamo le prove nell'antica cultura Maya

Durante le prime esplorazioni dell'Amazzonia, nel 1800, molti esploratori europei e americani, furono rapiti e non vennero mai più ritrovati. Coloro che tornarono a casa sopravvivendo alla giungla e alle malattie a cui non erano abituati immunologicamente parlando, riferirono di usanze cannibali fra le popolazioni indigene. 

Alla scoperta di nuove isole nel mondo, durante le navigazioni ad inizio 1800, vi furono episodi di cannibalismo a seguito di naufragi. Mi riferisco alle navi MEDUSA ed ESSEX, dove parte dell'equipaggio, sopravvisse per dei mesi in condizioni estreme cibandosi dei corpi di altri marinai morti di stenti o malattie. 

Tra gli anni '20 e' 30 del secolo scorso, una lunga carestia si abbatté nei territori dell'odierna Ucraina e dell'ex Unione Sovietica. I piani di STALIN di rimodernizzare la Russia attraverso una rivoluzione industriale, colpirono duramente la popolazione contadina e gli allevatori di bestiame, i quali si videro confiscati terreni e animali. Furono numerosi i casi di suicidio, come numerosi furono i casi di cannibalismo. Al mercato nero si vendeva carne di bambini rapiti spacciandola per carne di maiale. I casi di rapimento furono decine di migliaia. Molto probabilmente il detto "comunista mangia bambini" divenne un epiteto occidentale nei confronti della popolazione russa, perchè nonstante la forte censura russa, qualche notizia trapelò negli anni a venire. 

Sul tema dei rapimenti di bambini nell'ex Russia comunista, mi torna alla mente il film " CHILD 44 " che ho visto di recente.

 

Chi di noi ricorda anche il famoso film "ALIVE" ? 

 

Agli inizi anni '90 fece scalpore questa pellicola basata sulla storia vera della squadra di rugby uruguaiana, che precipitata sulle Ande fra i ghiacciai nel 1972, sopravvisse per ben 72 giorni in attesa di essere rintracciata dai soccorsi. I superstiti dello schianto aereo, si nutrirono dei corpi dei loro compagni di squadra morti per non morire di fame a loro volta. 

 

CULTURA, RITI e VENDETTE

 

Nel 1974, nelle giungle più occidentali della Papua Nuova Guinea, venne scoperta una tribù autoctona di circa 2,500 individui, i KOROWAI che per secoli ha praticato il cannibalismo nei confronti dei defunti, soprattutto in coloro morti per qualche malattia. Il rituale consisteva nell'aprire il cranio al cadavere e cibarsi del cervello per vendicarsi della malattia che l'aveva portato via. Fu una scoperta sconvolgente per il mondo moderno. Quella tribù era conosciuta dalla polizia indonesiana, ma mai si era tentato di avvicinarla perché molto feroce. 

Si scoprì inoltre che molti individui camminavano male, avevano tremori e ridevano istericamente.

Fu scoperto che erano affetti da malattie degenerative cerebrali e neurali abusati dalla trasmissione di ceppi di PRIONI, assunti dall'ingestione di carne cruda umana a sua volta infettata. L'inizio del contagio si ipotizza sia avvenuto con il consumo di funghi contenenti spore tossiche e PRIONI di origine vegetale. 

- - -

Esiste una comunità fra le molte in India, di induisti asceti. Sono i MONACI AGHORI. Essi bevono sangue da teschi umani, mangiano animali vivi e chi li ha visitati e studiati, non può che teorizzare il cannibalismo che un tempo avvenne in quanto essi vivono circondati da ossa umani ovunque, anche nei templi, pieni di cranii e scheletri. 

- - -

Abbiamo testimonianze di cannibalismo in Liberia e in Nigeria. I casi recenti più violenti sono di sicuro quelli dei miliziani MAI MAI in Congo durante la II guerra civile tra il 1998 e il 2003.

Essi quando uccidevano i ribelli, ne selezionavano alcuni  considerati importanti e li mangiavano per rafforzarsi e incutere timore nel nemico. 

( vedere foto slide sopra

 

Rappresentazione grafica di un PRIONE. (particella infettiva e facilmente trasmissibile con il consumo di carne umana)

MALATTIE TRASMISSIBILI

 

La carne umana può essere infetta da anni da una patologia che impiega anni o addirittura decenni a saltare fuori. 

Non vi è rimedio, né cura per salvarsi dalla morte... Non funzionano né antibiotici né trattamenti radio o chemioterapici. 

Consumare CARNE UMANA è molto rischioso. 

I PRIONI, sono glicoproteine mutate e infettive presenti in molti mammiferi, volatili e nei funghi. Esse sono la causa di diverse malattie tra cui quella di Creutzfeldt-Jakob e di encefalpatie spongiformi.

L'infezione si diffonde così lentamente da evidenziare addirittura in decenni. Colpisce il sistema nervoso centrale e piano piano quello periferico scadenando TREMORI e  scoppi di RISA INCONTROLLATE senza  motivo. 

Chi ne è affetto, dopo anni ha il destino segnato. Perde la capacità di ragionare, di deambulare fino a smettere di muoversi e morire. 

Tali fenomeni vennero osservati negli anni '70 del secolo scorso nella tribù dei KOROWAI in Papua Nuova Guinea, dove come dicevamo prima, è stata diffusa da sempre la pratica di mangiare i defunti, soprattutto il loro cervello. 

 

VOODOO, ZOMBIE e RABBIA

 

Il VUDÙ ( voodoo ) è una religione africana e afroamericana praticata in diverse aree nel mondo. Mescola tradizionali riti propiziatori ed esoterici coinvolgendo  forze del bene o il più delle volte del male. 

Si rivolge con vendetta verso la o le vittime annichilendole lentamente. Prima esasperandole, poi facendole soffrire mentalmente e fisicamente. Gli stati allucinatori sono legati all'avvelenamento con varie sostanze inalate o bevute. Incide molto anche la credenza ed il timore, per cui la vittima entra in uno stato di ansia e terrore già da sola. Questa magia NERA ha il potere di raggiungere in remoto una vittima lontana, lanciando un maleficio tremendo. Si usano anche le famose BAMBOLE VOODOO, ovvero dei fantocci che rappresentano la vittima e colpendo la bambola, viene ferita la persona designata. Particolarmente violente furono le testimonianze del voodoo sull'isola di Haiti da parte della comunità afroamericana. Così come negli stati africani del Ghana e del Benin. Alcuni rituali inducevano le vittime in stati di trance per dominarli e annullandone l'identità, li spingevano a commettere azioni orribili verso se stessi o altre persone. 

La tradizione voodoo prevede quindi la ZOMBIFICAZIONE ( dal creolo ZONBI

Fu poi il cinema horror a creare il mito che gli ZOMBIE più o meno veloci, più o meno menomati, si nutrano di carne umana con una pulsione frenetica e insaziabile. 

In realtà  esiste un sintomo di VIOLENZA estrema e del mordere chiunque irrazionalmente tipico nel chi si infetta di RABBIA. La malattia  viene trasmessa tramite  la saliva infetta che entra in contatto con naso, occhi, orecchie o con un morso di un animale selvatico malato a sua volta e molto aggressivo. La saliva entra nella ferita e trasmette il virus. Entrando in circolo nel flusso sanguigno, arriva al cervello infiammandolo e rovinando le connessioni nervose. La febbre si alza di molto e nel giro di pochi giorni si può morire per le complicazioni. A volte la sua incubazione dura delle settimane e nel frattempo la vittima diventa aggressiva e molto violenta. 

Fortunatamente, se trattata in tempo con il relativo vaccino e terapie, ci si salva. Nel mondo ogni anno sono migliaia i decessi per questa malattia.

 

Termino questo articolo con la fatidica domanda:

Risponderete di sicuro NO, ma in casi estremi, per sopravvivere, la vostra mente potrebbe convincervi ... 

 

SIETE CERTI CHE NON MANGERESTE MAI UNA PERSONA PUR DI SOPRAVVIVERE IN EVENTI O CONDIZIONI ESTREME ?!? 

 

Simone MERLO

marzo 2020

Soggetto affetto da Rabbia e legato al letto per immobilizzare i suoi scatti d'ira incontrollata .

Bambola voodoo

In un mondo oggi diviso fra ONNIVORI, VEGETARIANI e VEGANI, molti si interrogano comunque che sapore abbia la carne umana. Circola voce che abbia una consistenza e un sapore che ricorda la carne di maiale, ma più amara. Speriamo solo che in futuro l'umanità non si ritrovi mai in una grave carestia da essere obbligata a mangiarsi dinuovo per sopravvivere...