MISTERI e SEGRETI dal MONDO

MENU ARGOMENTI tasto nero ⬇️

MISTERI e SEGRETI dal MONDO

MENU ARGOMENTI tasto nero ⬇️

Oggettività o surrealtà infradimensionale? Siamo tutti connessi da cosa? Tempo e Spazio sono evidenze che ne mascherano altre tutto intorno a noi? Potremmo definire tutto ciò: IPER REALTÀ

REALTÀ, IMMAGINAZIONE E ALTRE DIMENSIONI

 

SIAMO SICURI DI VIVERE IN UNO SPAZIO-TEMPO DETERMINABILE E LINEARE ? 

NON CREDO... 

Abbiamo difficoltà ad essere d'accordo su qualunque cosa banale e addirittura sull'esattezza cronologica dell'anno in cui siamo ( vedere capitolo: IN CHE ANNO VIVIAMO? ) 

Penso anche che sogni, immaginazione e inventiva non derivino solo dalle nostre facoltà. Non mi riferisco a volontà divine o al nostro intelletto. Nemmeno ad un destino supremo o alla rispettabile teoria del caos. 

Credo che esista un divenire che va oltre all'umana comprensione. E quest'idea trova fondamento nella ricorrente ciclicità di alcuni eventi ed altri no. 

I VINCOLI FISICI E MENTALI PER NOI ESCLUDONO I PARADOSSI. MA SE LI CLASSIFICHIAMO ESISTONO. E SE ESISTONO, IN UN'ALTRA REALTÀ POTREBBERO ESSERE UNA BANALE NORMALITÀ... 

Siete pronti a spingervi oltre ogni limite ? 

L'interessante programma di scienza del noto attore Morgan Freeman: riflessioni importanti basate su recenti studi di rinomati scienziati, dove ancora una volta, la realtà delle cose che abbiamo imparato, cambia a seguito di scoperte pazzesche. Tutto muta attorno e dentro di noi e nulla è inequivocabile.

Sezione di computer quantistico, grazie al quale, un giorno, si potranno creare realtà parallele, fondere futuro nel passato e viceversa e viaggiare nel tempo. È già avvenuto dal futuro per noi?

TEORIE RIVOLUZIONARIE E DUBBI AMLETICI

 

Un team di scienziati russi ha sconvolto il mondo di recente. Artyom e Valerian Yurov, Sergei ChervonIgor Formin sono ricercatori di fisica  dell’IKBFU ( Università Baltica Immanuel Kant ) e hanno una idea innovativa sulla cosmologia quantistica. Sostengono che tutto il percepibile  nell’universo, incluso l’universo stesso, dovrebbe essere visto come un oggetto quantico. Ciò significa che per sperimentare la “ realtà quantistica ” non abbiamo bisogno di guardare particelle subatomiche: siamo già noi stessi in una dimensione quantica! 

La loro ricerca combina la stravagante conclusione che stiamo vivendo in una simulazione. Una realtà virtuale creata dove poterci spostare liberamente. E non si riferiscono solo alla Terra, ma alla concezione infinita dell'universo. 

Tutto ciò ci fa strabuzzare gli occhi, ma sarebbe replicabile da un computer quantico. Oggi in maniera banale, monotematica e semplice. Ma un domani ?  

Questi approfondimenti forse derivano dagli studi precedenti del compianto Stephen Hawkins o forse no. Resta il fatto che questa teoria è suffragata da sensazioni e percezioni inspiegabili che abbiamo tutti noi nel quotidiano anche se non ci facciamo caso. 

Eventi così repentini ed "errori" a cui nella maggior parte dei casi non diamo retta o non cogliamo o rapidamente ci sorvoliamo sopra. Il nostro cervello scarta a priori le scelte incomprensibili.

Non mi riferisco ai DEJA VU, ma a quei fenomeni bizzarri che ci sfiorano e che ci fanno pensare veramente di vivere in un MATRIX creato ad hoc per noi. 

Tutti questi argomenti sono connessi agli articoli sui viaggi nel tempo, il teletrasporto e al SISTEMA di menzogne globali in cui viviamo. 

Forse l'Universo non esiste, ma passato, presente, futuro si fondono nello stesso spazio, in un flusso di coscienza e autoderminazione. Noi vediamo ciò che vogliamo vedere. I nostri sensi non possono cogliere il MULTIVERSO

Le teorie rivoluzionarie ma affascinanti dei 4 scienziati russi. Disponibili anche su Amazon.

Matrix, una triologia di film che per primi portarono l'attenzione sul tema di vivere in realtà programmate da un sistema informatico avanzatissimo e senziente. È in lavorazione un 4 film che attendiamo curiosi.

Tron e Tron Legacy, doppio film cult del genere VR

Serenity - l'isola dell'inganno. Colpi di scena, tensione costante e da metà in avanti ci lascia di stucco facendoci capire che il tema di realtà virtuali è già sperimentato e possibile.

Ready Player One, Di Steven Spielberg. In un mondo caotico e sovraffollate, l'evasione virtuale è all'ordine del giorno. Grandi possibilità, ma anche enormi rischi...

The thirteenth floor, 1999. Un'analisi sugli eventi e le scelte che attraversano con noi il tempo e lo spazio e si ripercuotono avanti e indietro. Un thriller ben costruito e con un'ottima sceneggiatura.

DISTORSIONI - ALTERAZIONI - DEBUG

 

Avete mai notato qualcosa di strano per un attimo prima che scomparisse ? 

Prima di classificare questi eventi con la medicina  (tumori, stati alterati da alcol o droghe e malattie psichiche ) pensiamo ai DEBUG, ovvero piccoli " buchi " o errori in una codifica di un programma. Sono infinitesimali e non pregiudicano il corretto funzionamento e il susseguirsi di eventi in un software. 

Per un secondo ci pervade una strana sensazione prima che la nostra razionalità e i nostri credo cancellino tutto. 

Lo spiritismo e la magia da sempre cercano di comunicare con altre realtà parallele invisibili, ma presenti attorno a noi. Ne abbiamo discusso nella sezione PARANORMALE di questo sito. 

Qui oggi, affronteremo lo stesso tema ma analiticamente dal punto di vista fisico. 

Tutto il creato è riconducibile a proporzioni matematiche. Viene tutto ridotto a sequenze di numeri, dalla replicazione del DNA e della vita, alle nostre opere e nella spontaneità del creato. 

Eppure tale accuratezza e perfezione potrebbe essere il frutto di una programmazione quantistica. Non si sa dove, quando né il perché, ma la scienza in questi ultimi decenni sta spingendo a tutto campo le ricerche in tal senso. 

Con la nostra conoscenza attuale distinguiamo bene il reale dal fittizio. Eppure in qualche altra dimensione ciò potrebbe essere impossibile. La percezione del creato e di noi stessi è dovuta ai ricordi che acculiamo, alle emozioni e alla percezione sensoriale ovvero i nostri sensi attraverso lo scorrere del tempo. 

Tutto ciò però potrebbe essere un inganno perfetto per farci credere di vivere una bella esistenza in un mondo perfetto. 

Mi riferisco all'ipotesi di un software che si evolve di continuo attorno a noi facendoci credere di essere padroni del nostro e dell'altrui destino. Un programma basato su pura libertà senza vincoli che si adatta al nostro volere. Così possiamo creare l'ideale del bene e del male e fare qualunque cosa. Abbiamo divinizzato dei, abbiamo teorizzato la vita in altri pianeti, ci siamo spinti sempre al massimo eppure qualcosa ci sfugge sempre...

Non riusciamo a catalogare correttamente l'antichità, non riusciamo a spiegare con prove pratiche e inequivocabili chi siamo, da dove veniamo e il perché siamo così diversi rispetto alle altre forme di vita su questo pianeta. Abbiamo emozioni che altri esseri non hanno. Pensiamo di essere forti ed unici, eppure siamo così fragili.

Sembra assurdo, anzi lo è, ma le risposte forse non le troviamo perchè i nostri occhi sono stati creati per non cogliere le stranezze in mezzo all'ordinario. O meglio, ci risulta molto difficile.  

Teorie, teorie ed altre teorie. Mille ipotesi che però arrivano sempre al 99% di credibilità. 

Non siamo d'accordo nemmeno sulla morte e sulle possibilità dopo essa. La nostra aura e la nostra energia che si disperde nel trapasso, dove e a chi va? 

Ecco perché tutta questa realtà potrebbe essere una IPER realtà accresciuta da noi stessi o da qualcun altro per offrire alternative dinamiche a un gioco che altrimenti sarebbe ripetitivo e noioso. 

È come avere la sensazione di essere tutti dei giocatori biologici con ruoli liberi. Tutti indipendenti e unici in un gioco che automaticamente si adatta in infinite variabili. Con un problema: tendiamo ad essere abitudinari e ricadere sempre negli stessi errori.

Romanzi sci-fiction hanno ben reso l'idea sui grandi schermi negli ultimi anni. 

REALTÀ = POSSIBILITÀ e VICEVERSA

PASSATO --- PRESENTE --- FUTURO

La matematica spiega la realtà, ma tutte le realtà potrebbero essere composte da formule che vanno ben oltre i codici binari e la matematica come la intendiamo. 

Tentiamo di spiegare tutto con essa. Misuriamo campi definiti ipotizzandone infiniti. 

Pensiamo al numero 1 e al 2, suo successore 

Esiste, lo sappiamo tutti. Ma come potremmo verificare o meno l'esistenza di infinite volte il ripetersi del decimale 9 prima del 2?

1,99999999 ...

Dura all'infinito questa sequenza escludendo quindi l'esistenza del numero 2 ? Eppure 2 esiste, è definito e lo riconosciamo come quantità.

Stessa cosa potrebbero essere le variabili della nostra vita a cui andiamo più o meno inconsapevolmente incontro. Realtà che si fondono aprendo 1,9999999... cioè infinite variabili nel passato, nel presente, nel futuro.

Già dalla fine degli anni '50 del secolo scorso la cosmologia e la fisica collaborano tentato di spiegare le realtà parallele (multiverso). Le interazioni fra questi "mondi" esiste perché il cosmo potrebbe essere un mare di bolle fisico-temporali, regolate da forze che piegano la concezione di spazio-tempo che abbiamo e creano altre dimensioni a noi ancora sconosciute.

Simmetrie e asimmetrie. Il cosmo è enorme ma finito o infinito? Il dibattito scientifico ribalta la tesi di un universo in costante espansione. Esso potrebbe invece contrarsi per poi riesplodere nuovamente.

STRANE SENSAZIONI

 

* Spiegazioni plausibili allo smarrimento di oggetti che poi ritroviamo tempo dopo in luoghi non consoni. 

* Momentanea sensazione di black out/smarrimento o di interruzione forzata ad un gesto che stavamo compiendo o per compiere. 

* Percezione improvvisa che svanisce subito di sentirsi osservati da qualcuno o qualcosa

* Dettagli mancanti o sbavature in fotografie fatte che ovviamente vengono classificate come riflessi o errori creati dalla macchina fotografica

* Tremolio, alterazione nel nostro aspetto se ci osserviamo per più di un minuto allo specchio ( argomento già affrontato nell'articolo SPECCHI e OCCHI ) 

* Sensazione che le idee improvvise e bizzarre che ci vengono  in mente, potrebbero essere impiantante e che bramiamo per realizzarle ad ogni costo come se la nostra volontà sia rafforzata da qualcun altro. 

Siamo talmente concentrati su noi stessi e nei nostri interessi che difficilmente riusciamo a cogliere un microdifetto attorno a noi.

Intendo un piccolo dettaglio che non ha senso quasi impercettibile. Un piccolo segno o un errore nella realtà difronte a noi. Eppure essa è cosparsa di piccole fratture tra le dimensioni. Le molteplici interazioni umane possono riflettersi e propagarsi attraverso esse. Sono convinto che ogni nostro pensiero e gesto, abbia dei risvolti verso il futuro influenzato da un passato che potrebbe non essere tale. Una sorta di  effetto farfalla in versione multiverso. Noi interagiamo non solo con noi stessi, ma anche con questo SISTEMA, dato che lo pensiamo e lo ipotizziamo. Ogni sperimentazione avvenuta è stata sognata e immaginata da alcune menti e non per forza le stesse le hanno realizzate tempo dopo. Eppure non è strano il fatto che se immaginiamo l'esistenza di questo subdolo sistema, esso allora esista davvero. 

Ci sono tanti video sul web e, incuriosito, li ho osservati. Non possono essere tutti frutto di manipolazioni digitali. 

Credo veramente che con questo tema affascinante ma inquietante, molti di noi, proveranno a cogliere queste stranezze ed osservare con più attenzione la propria vita d'ora in poi tentando di scoprire e smascherare gli errori. 

FAKE creati ICG o veri DEBUG nella realtà? Talmente repentini che solo una videocamera può cogliere.

https://youtu.be/mzO_pcfic8k - dal canale TABÙ TV - cercate questo canale e scoprirete altri video inspiegabili

SPIEGAZIONI e Fatti Inspiegabili.

https://www.youtube.com/watch?v=RRb1-ZMHMpA - ottimi esempi dal canale Real Horror - PROSEGUITE -

QUALCUNO o QUALCOSA sta giocando con noi? C'è molto di più dietro alla VR. Non solo eticamente e moralmente. E' una nostra aspirazione; non potè esserla per razze superiori nei nostri confronti?

OLTRE OGNI LIMITE ...

 

Oltre l'autodeterminazione, oltre i nostri sforzi, oltre le nostre scelte e convinzioni, chi può affermare che la nostra vita in questa realtà sia unica e spontanea ? Chi può dimostrare che non è fittizia? 

Le idee che ci vengono in mente, sono spontanee o sono impianti riprogrammati che provengono da altre realtà, altri noi ? 

Ti senti unico e speciale in sintonia con l'universo o totalmente a disagio ? 

Pensi davvero di essere padrone del tuo destino personale ?

Molti individui vivono in noi stessi contemporaneamente, come un flusso di coscienza che ci porta ad essere quello che siamo ora, e la nostra sintesi verrà prima o poi rielaborata in qualcun altro. Anche ora, in un altro tempo o in un altro mondo qualcuno sta interagendo con il nostro volere e il nostro destino ...  

E nessuno di noi è a conoscenza dei suoi alter ego e delle infinite possibilità di chi potrebbe essere... 

 

Simone Merlo

aprile 2020

 

 

Mondi paralleli, multiverso e flusso di coscienza... Forse un giorno saremo riprogrammati in una nuova realtà. Perché ancora una volta, soffermiamoci sul fatto che ci siamo adattati, ma nessun posto nel mondo è il nostro habitat ideale.