MISTERI e SEGRETI dal MONDO

MENU ARGOMENTI tasto nero ⬇️

MISTERI e SEGRETI dal MONDO

MENU ARGOMENTI tasto nero ⬇️

Trolls, gnomi, folletti, elfi e fatine. Immaginario e speranza di un minimondo segreto, migliore del nostro...

Il mini Mondo incantato e i suoi piccoli abitanti

 

TRA FOLKLORE E DESIDERI

 

Chi di noi da bambino non ha sognato di scoprire uno gnomo in giardino ? 

I miti del bosco ci vengono tramandati da tempi remoti da prima dell'epoca medievale. 

La tradizione nordica è ricca e variegata in tal senso in particolare quella cultura celtica e norrena. 

Il termine GNOMO deriva dal greco "gnosis" ovvero "conoscenza" in quanto per tradizione, gli esseri piccoli a cui facciamo riferimento hanno spiccate doti di lungimiranza, saggezza e furbizia. 

Di solito vengono rappresentati molto buffi: capelli arruffati, tozzi, piccoli e barbuti. 

A loro si attribuiscono poteri di chiaroveggenza, conoscenza della medicina omoterapica, della semina e dei raccolti, della fauna e della flora. Sono molto saggi ed ingegnosi. 

Scozzesi ed irlandesi definiscono "FAIRYLAND" questa cultura legata alla credenza di un mondo nascosto sotterraneo, dove questi piccoli esseri si nascondono. Essi sono ben consci del pericolo umano e concedono di farsi scoprire solo ai bambini, perché ancora innocenti. 

Anche in Italia c'è una tradizione storica a riguardo. Si parla di folletti che scendono dalle Dolomiti in Trentino, agli gnomi lungo tutto l'Appennino. Dalle montagne ai boschi di collina, si trovano storie di fate, di masche e di piccoli elfi bellissimi anche in Sicilia. 

INDAGINI e CURIOSITA' AI GIORNI NOSTRI

 

Leggende a parte, a chi rivolgersi se durante un'escursione dovessimo trovarci davanti ad un esserino alto fra i 20 e i 30 centimetri? 

Di sicuro non alla Polizia di Stato. Ebbene, parecchie persone hanno contattato il corpo Forestale in passato (ora Carabinieri Forestali) ed essi hanno raccolto diverse testimonianze. 

Tant'è vero che negli anni passati fu aperto un fascicolo di indagine sul caso, ovviamente non prioritario, visto che non si trattava di crimini o reati. 

Nel dossier del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali datato anno 2000, sono contenuti documenti, come foto e dichiarazioni degli strani avvistamenti. Il maggior numero dei riscontri si concentrerebbe nell’Appennino tosco-romagnolo, come se il bosco vivo volesse comunicare qualcosa a noi umani per mezzo di questi esseri. 

Uno o due casi potrebbero essere considerati allucinazioni o burle, ma il problema è che sono state decine e decine. 

Il dossier dell'ex CFS (ora Carabinieri Forestali) relativo ai singolari avvistamenti avvenuti nei boschi italiani

https://youtu.be/yK4FLTiRzWg - dal Canale Paranormale Anormale

Tipologie e Caratteristiche del MINIMONDO

ELFI:

Creature eleganti che derivano principalmente dalla tradizione germanica. Sono dotati di grande agilità e bellezza. Le loro sembianze sono quasi umane, con lineamenti molto fini e aggraziati ( al contrario dei trolls ). Intrepidi e coraggiosi, hanno raggiunto un'elevata spiritualità. Sono in connessione con la Natura e hanno sviluppato i loro sensi al punto di essere telepatici. Possono decidere di manifestarsi, aiutando o ostacolando l'uomo che reputano meritevole o colpevole. Essi ci osservano studiando i nostri comportamenti, facendo attenzione a non esporsi. Il Cristianesimo in epoca medievale ha etichettato queste credenze come superstizioni pagane.

In Francia, l'alter ego degli ELFI sono le FATE.

 

GNOMI & FOLLETTI:

Di tradizione pressoché anglosassone, sono esseri molto furbi e scaltri. Ne troviamo una simpatica descrizione in "Sogno di una notte di mezza estate" di W. Shakespeare. I folletti sono buffi: sono esseri agili e smaliziati a cui piace mettersi nei pasticci e farsi notare dall'uomo lasciando piccoli indizi. Gli gnomi invece sono piu' riservati, robusti, meno aggraziati e piu' forti. Se negli uni vi è curiosità e scaltrezza, negli altri forza e temperanza ( e anche una buona dose di testardaggine ! ) Come a dire che i folletti sono piu' giocherelloni, mentre gli gnomi piu' laboriosi e scontrosi. Entrambe le categorie sono diffidenti nei confronti dell'altro.

 

TROLLS:

Di tradizione scandinava, sono forse gli esserini piu' brutti. buffi Sono pelosi e rugosi, con sembianze di una persona anziana. Sono mal vestiti, rappresentano una tradizione povera ed umile di lavoratori. Hanno solo 4 dita e alcuni di loro hanno una coda per avere maggiore stabilità. Si nascondono alla vista umana, ma se entrano in contatto con noi possono essere gentili e simpatici se ben accolti, ma anche permalosi e dispettosi. Odiano il sole e preferiscono uscire di notte. La luce potrebbe trasformarli in pietra. Negli ultimi anni hanno riscontrato una maggior notorietà a seguito del business creatosi sulla vendita, anche on-line, di splendide statuine fatte a mano che rappresentano i trolls in scene della loro vita quotidiana.

NARRATIVA

 

La letteratura è ricca di riferimenti a riguardo: Pensiamo ai Viaggi di Gulliver di Johnathan Swift, edito per la prima volta nel 1726.

A parte le allegorie e i velati criticismi per la società dell'epoca, la storia di incentra sui viaggi del 1699 di Lemuel Gulliver, un giovane medico con la passione per le lingue e i viaggi. Imbarcatosi su una nave salpata dal porto di Bristol, dopo un tremendo naufragio a seguito di una tempesta, Gulliver si risveglia spiaggiato e legato da piccoli uomini alti circa 15 centimetri. Sono gli abitanti delle isole vicine di Lilliput e Blefuscu che sono in guerra fra loro (allegoria delle società inglese e francese dell'epoca) La storia prosegue con molte altre peripezie del protagonista...

-----------

 

I FRATELLI GRIMM e le loro Favole:

Due fratelli tedeschi (Jacob e Wilhelm) che sul finire del XVIII secolo divennero famosi per aver scritto moltissime favole e storie. Le loro favole originariamente avevano spesso un'ambientazione oscura e tenebrosa, fatta di fitte foreste popolate da streghe, goblin, gnomi e lupi in cui accadono terribili fatti di sangue e contentuti sessuali espliciti, così come voleva la tradizione popolare tipica tedesca dell'epoca. Fu solo dopo varie scremature e addolcimenti da parte degli editori e della censura, che vennero adottate come strumento utile di insegnamento per bambini. Le classiche favole veloci da leggere ai propri figli, raccolti attorno al focolare, che terminano con una morale importante.

La maggior parte delle loro opere piu' celebri sono conosciute da tutti.

Biancaneve - Cappuccetto Rosso - Cenerentola (versione diversa da quella scritta dal francese Charles Perrault, grande autore di fiabe) - Hänsel e Gretel - Il lupo e i sette capretti - Il pifferaio di Hamelin - Il principe ranocchio - I musicanti di Brema - Pollicino - Raperonzolo -

------------

TOLKIEN e i suoi romanzi:

John Tolkien (1892-1973) fu un accademico, filologo e linguista inglese, insignito col titolo di Commendatore dell'ordine dell'impero britannico dalla Regina Elisabetta un anno prima della morte. Molte sue opere vennero pubblicate postume grazie al lavoro del figlio Christopher. Questo autore è conosciuto però principalmente per la sua narrativa fantasy molto elaborata imperniata sulle avventure dei piccoli abitanti della Terra di Mezzo, nel mondo leggendario di Arda. Si, stiamo parlando de LO HOBBIT e IL SIGNORE DEGLI ANELLI, dai quali negli ultimi anni è stata tratta una avvincente saga cinematografica. Inutile negare il filo sottile che lega le vicende dei protagonisti: una trama epica dove la lotta fra il bene è il male va fronteggiata in primis interiormente. 

-----------

WIL HUYGEN e RIEN POORTVLIET : Due uomini olandesi che collaborarono insieme per descrivere al meglio il Mini Mondo. HUYGEN (1922-2009) fu un medico olandese che descrisse in maniera approfondita, (quasi pseudoscientifica) i piccoli abitanti dei boschi. POORTVLIET (1932-1995) fu un pittore-disegnatore rinomato che fra le tante occupazioni, si dedicò ad illustrare il Mini Mondo descritto dal suo connazionale. I libri sugli GNOMI e i loro segreti sono acquistabili in libreria o sul web. 

 

SUGGERITO SITO INTERESSANTE:

www.ilrifugiodeglielfi.it

I Puffi. Teneri gnomi blu che hanno fatto compagnia a generazioni di bambini. Creati nel 1958 dal belga PEYO (in francese: Les Schtroumpfs)

BIANCANEVE e i 7 NANI. Basato sull'omonima fiaba dei fratelli Grimm, è stato il primo lungometraggio della storia del cinema e il primo film d'animazione prodotto negli Stati Uniti. Fu il primo ad essere girato a colori dalla Walt Disney. Era il 1937.

CONCLUSIONI

 

Se la società moderna ha mascherato e insabbiato le prove e le verità sull'esistenza di GIGANTI che convissero con noi su questo pianeta ( vedere articolo dedicato: GIGANTI SCOMPARSI ) mi piace "sperare" che esistano davvero dei piccoli esseri arguti e intelligenti, i cui civilismo e morale di sicuro supererebbero la nostra.

D'altronde il mondo della scienza afferma che ogni anno scompaiono migliaia di specie viventi, ma ne vengono scoperte tante di nuove nei vari habitat. Credevamo che molte fossero esistente da tempo immemore ed invece fortunatamente esistono ancora.

Quindi auspico che la prossima era su questo pianeta, sia dominata da piccoli uomini saggi... 

 

Simone Merlo

aprile 2020